“Ricordi quella volta?” Una strategia per i genitori

Un bambino rifiuta di iscriversi in piscina, un’altro evita di partecipare ad una gara per cui si era tanto preparato…E’ possibile che sulle decisioni presenti influiscano emozioni scaturite da esperienze negative del passato le quali, rimaste ad un livello implicito di memoria, influenzano il presente. Quali strategie può adottare un genitore in questi casi?

. . . → Leggi tutto: “Ricordi quella volta?” Una strategia per i genitori

Individuazione e intervento precoce nell’autismo

L’individuazione precoce dei disturbi pervasivi dello sviluppo è il primo passo per un esito di sviluppo positivo. Pierce e al. (2011) propongono una scala, in via di validazione, che può essere usata dal pediatra già nel primo anno di vita: “The Communication and Symbolic Behavior Scales Developmental Profile Infant-Toddler Checklist”. (…) White e al . . . → Leggi tutto: Individuazione e intervento precoce nell’autismo

Riconoscere le intenzioni altrui (a sette mesi)

L’abilità di comprendere il punto-di-vista altrui è una tappa fondamentale dello sviluppo psicologico di un bambino. Comunemente ci si riferisce all’abilità di attribuire “stati mentali” (desideri, credenze, intenzioni) ad un altro soggetto e alla comprensione che questi sono differenti dai propri con il termine di Teoria della Mente (in inglese: TOM – Theory of mind). Inizialmente l’aquisizione di questa abilità è stata dimostrata in bambini . . . → Leggi tutto: Riconoscere le intenzioni altrui (a sette mesi)

Incrementare le interazioni genitore-bambino in famiglie a rischio

Mom and Daughter

Secondo una ricerca pubblicata in Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine programmi di educazione dei genitori erogati attraverso i servizi pediatrici sembrano aumentare le interazioni genitore-bambino durante l’infanzia in famiglie a rischio . L’aumento delle interazioni sembra essere associato a una riduzione dell’ esposizione alla televisione e altri media.

Come osservano gli autori: “la frequenza delle . . . → Leggi tutto: Incrementare le interazioni genitore-bambino in famiglie a rischio

Esperienza e sviluppo del cervello.

“CHANGING BRAINS: l’effetto dell’esperienza sullo sviluppo del cervello umano” è una serie di 12 video che durano meno di 10 minuti l’uno con argomento lo sviluppo cognitivo del bambino: visione, udito, motricità, attenzione, linguaggio, lettura, emozioni, apprendimento.

Sulla pagina dell’ University of Oregon’s Brain Development Lab leggo che questa serie di filmati sono rivolti a . . . → Leggi tutto: Esperienza e sviluppo del cervello.